sabato 22 dicembre 2012

LA MADONNA DELLA SEGGIOLA - AUGURI



***
*


Madonna della seggiola - Raffaello -




La Madonna della seggiola.




Una delle più note e ammirate di Raffaello è questa Madonna, senza dubbio la più perfetta tra le composizioni a schema circolare che si conoscano. La sua forma ha dato origine a una curiosa leggenda. Ed è con questa che io voglio lasciare a voi tutti i migliori auguri di queste imminenti feste.   

 Il modello di Maria – soavissima giovane donna dai capelli castani, con il viso pieno di dolcezza e di mistero – sarebbe stata la figlia d’un oste di una località sperduta dell’Appennino.
Questa ragazza racconta la leggenda, qualche tempo prima era venuta in soccorso di un povero eremita, sorpreso in un pieno inverno da un branco di lupi. Il sant’uomo temendo per la propria vita, non aveva trovato di meglio che rifugiarsi tra i rami alti d’una quercia invocando aiuto. Il coraggioso intervento della figlia dell’oste mise in fuga i lupi e permise all’eremita di scendere dal suo rifugio. Allora egli diede la sua benedizione tanto all’albero quanto alla giovinetta e profetizzò che tutti e due avrebbero un giorno ‘conquistato l’immortalità’.
Passò del tempo: la figlia del vinaio si sposò, ed ebbe due bellissimi bambini; la quercia fu abbattuta dal medesimo vinaio, che se ne servì per fabbricare botti e barili.
Un giorno che Raffaello si trovava a passare da quelle parti, fu colpito dalla straordinaria bellezza del gruppo che la giovane donna formava, seduta sulla soglia di casa, con il bimbo più piccolo in braccio e l’altro accanto. Avrebbe voluto ritrarli subito, ma non aveva con sé né tela né pennelli.  Allora, pur di non rinunciare a fissare in  un’immagine l’incanto di quella scena, ricorse a mezzi di fortuna, e sul tondo di una delle botti, che il vinaio aveva collocato lì presso, schizzò con un carboncino quella che doveva poi divenire la ‘Madonna della seggiola’.
La forma di quel tondo di botte, pertanto, sarebbe il motivo di quella mirabile composizione “a tondo”.
Così, secondo la predizione dell’eremita, tanto la giovane donna come la quercia, da cui era stato tratto il legno della botte, raggiunsero l’immortalità attraverso l’arte di Raffaello.  

Naturalmente si tratta di una leggenda.
Ma vale la pena di rievocarla come testimonianza della popolarità di un grande quadro che, dipinto probabilmente nel 1514, si trova oggi nel museo di Palazzo Pitti a Firenze.  

Io ho sempre avuto una preferenza per questa Madonna "camerale", difatti, nella mia camera ne ho addirittura due ...




            






 





              Cari amici tutti, penso che la bontà, la carità, la tenerezza, l’amore verso il prossimo, siano raffigurati molto bene nel volto di questa fanciulla e dei suoi pargoli, virtù queste che ogni uomo dovrebbe esprimere non soltanto nei giorni della ricorrenza natalizia, ma sempre, ogni giorno della sua vita……  



       
BUON NATALE
 
 
 
***
*
 
    

 

20 commenti:

  1. Ciao Serena, una delle mie Madonne preferite, ne ho fatta anche una mia personale interpretazione.
    Ti auguro un bellissimo Natale, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Mia zia ne aveva una stampa appesa nella sua camera da letto.
    Tanti auguri di Buone feste :-)

    RispondiElimina
  3. ...ciao Serena, mi hai commosso con la leggenda, che se poi fosse vera non ci sarebbe nulla da obiettare...belli anche i tuoi tondi in rame... in casa tua hai una galleria di opere davvero invidiabile..Buon Natale...:-)

    RispondiElimina
  4. Tantissimi auguri anche a te, Serena, con un abbraccio affettuoso...
    Bellissimo l'aneddoto sulla Madonna della seggiola, che è anche uno dei dipinti da me preferiti :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Serena!Condivido a pieno il tuo pensiero d'amore e ricambio gli auguri per un buon Natale!un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Belle immagini che inducono, oltre che a contraccambiare gli auguri, a ringraziarti per la scelta di una loro serena visione!

    RispondiElimina
  7. Ciao Serena! Bella Madonna e bellissimo gattinooooo! :) Cara amica, i miei migliori auguri a te e la tua famiglia nel 2013. Buon Natale e felice anno nuovo! abbracci da Argentina!

    RispondiElimina
  8. Tanti auguri anche a te, cara Serena.
    Passa un Bellissimo e sereno Natale...oh...oh...oh!
    Love Susy x

    RispondiElimina
  9. Serena ...tanti tanti auguri...di cuore e che tutto sia luce sempre.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Serena sono venuta a cercarti per dirti che con tanto affetto ti auguro un sereno e allegro natale in compagnia dei tuoi cari
    Un abbraccione
    Gingi

    RispondiElimina
  11. Carissima
    Mamma mia penso che il tuo blog mi sia uscito dal
    Blog roll mi dispiace tantissimo e vedrò di sistemare al piu presto.
    Intanto ti chiedo perdono e di auguri un felice natale cara Serena.
    Vaty

    RispondiElimina
  12. Serena sei una bella persona e sono contenta di averti incontrato magari qui...
    Buon natale, ma come suggerisci tu...
    "Buon Tutti i Giorni" per tutte le persone di buona volontà.
    Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  13. ciao...interesantissimo il tuo post... BUON NATALE...ciao.luigina

    RispondiElimina
  14. Tanti cari auguri anche a te. E scusa il ritardo...
    Un sorriso, tuo
    Cosimo

    RispondiElimina
  15. Cra Serena, scusa il ritardo...

    Auguri sinceri di Buone Feste.

    RispondiElimina
  16. wow che post, bellissimo. ho appreso cose nuove. Grazie. Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  17. ....vale la pena essere ricordata.
    ciaoo Vania:)

    RispondiElimina
  18. i miei AUGURI in super ritardo
    scusa, ma sono stata presa da parenti e amici, incontri, pranzi e cene e anche regali ... non tutti graditi, ma qualcuno si salva ...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Meravigliosa..la sua dolcezza ci tocca profondamente e la tua leggenda ce la rende ancora più vicina!
    Ti ringrazio Serena di avermi ricordato e della tua iscrizione, te ne sono grata.
    Ho memorizzato il tuo bellissimo blog tra i preferiti e ho avuto l'ardire di iscrivermi!!
    Un sereno, felice e prospero 2013!
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  20. E' eccezionale questo capolavoro di Raffaele...
    Ora ti auguro un sereno e buon 2013!

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti non è attivata.
Ringrazio anticipatamente per la Vostra gradita visita e per le Vostre gentili parole che saranno lette con interesse e piacere.