giovedì 6 dicembre 2012

C*H*O*P*I*N - Seconda Parte


*

Segue

***


























Nella grande casa di Nohant, si pranza con la porta aperta.
L'aria libera giova allo spirito di Chopin ed anche al suo corpo, minato dal male che lo ucciderà.
Federico trascorre intere giornate a oziare nel grande parco.































*
















*













*







*
























*









*






***

*




7 commenti:

  1. cara serena ti è arrivata la mia email?

    RispondiElimina
  2. ....anche se già conoscevo, ho riletto con immenso piacere i due post da te pubblicati in rapida sequenza...è stato come viaggiare, camminare a fianco di quell'anima immortale genio della musica scritta in poesia...e trattenere l'emozione non è stato possibile...dopo la lettura biografica dell'uomo Chopin e dell'uomo artista, ascoltare il 'Notturno' e 'Tristezza', è stato trovare una porta aperta per entrare nel suo cuore, che ora palpita 'Infinito', accanto a un suo pari...grazie Serena...

    RispondiElimina
  3. Sono le scelte musicali che guidano la mente o avviene il contrario? Il pianismo di Chopin era essenza introspettiva con improvvisi scatti di prorompente forza.
    Giriamo tutti attorno ad un quesito non risolto o ad un amore lasciato in sospeso poi la musica entra e chiarisce, lascia solo lo sgomento della sorpresa quando l'animo si apre e mostra i suoi abissi; lì solo le note della grande musica sono di conforto.
    Hai fatto un gran lavoro Serena, un gran regalo in un grande silenzio: ti applaudo grato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enzo, il tuo sentito intervento mi ha reso felice dato che (sono a conoscenza) non sei solito lasciare commenti su post di altri. In questo caso è stata la menzione alla grande musica, ad un suo impareggiabile interprete a colpirti e ... la tua sensibilità verso la musica è risaputa.
      La musica accomuna, è un idioma universale e senza tempo.
      Ancora grazie. Ciao

      Elimina
  4. Ne sapevo qualcosa, ma raccontato come fai più questo amore di Chopine e Sand é ancora più da romanzo!

    RispondiElimina
  5. Mi sono presa un po' di tempo per leggere i tuoi due interventi...hai fatto un lavoro davvero encomiabile, una cosa davvero molto bella.
    Un abbraccio, Serena..

    RispondiElimina
  6. ...è sempre un diletto rileggere la biografia del genio musicale del cuore....abbraccio...

    RispondiElimina

La moderazione dei commenti non è attivata.
Ringrazio anticipatamente per la Vostra gradita visita e per le Vostre gentili parole che saranno lette con interesse e piacere.